Il bando di concorso è intitolato alla memoria di Severino Cesari, giornalista, scrittore e curatore editoriale italiano, e alla sua importante opera di scoperta e promozione di giovani autori, prematuramente scomparso il 25 ottobre 2017.

Il premio è stato fortemente voluto dalla Fondazione Cerasi e dalla Società Cooperativa Culture, di comune accordo con Emanuela Turchetti, moglie di Severino Cesari, coerentemente con lo spirito di promozione dei giovani talenti e di nuovi scrittori, finalità comuni a Coopculture e Palazzo Merulana, organizzatori dell’evento.

Il Premio è un concorso nazionale che si rivolge a tutti i ragazzi e le ragazze fino al 25° anno di età, con particolare riferimento ma non solo, alle studentesse e agli studenti delle scuole superiori e delle università, statali e paritarie,  che si vogliano cimentare nella creazione di un racconto anche nella prospettiva di intraprendere un’eventuale carriera nel mondo della scrittura.

Questo bando è pubblicato oltre al sito di www.palazzomerulana.it, su www.mangialibri.com, sui social network e su altri canali di informazione idonei al fine di assicurarne la massima diffusione.


Regolamento

Prima fase

La partecipazione al Concorso è gratuita.
Ai partecipanti è richiesto di presentare un testo inedito, ovvero mai pubblicato, pena l’esclusione, per un massimo 30 cartelle, di 1.800 battute ciascuna, che abbia per tema uno o più tematiche stabilite di anno in anno dalla commissione organizzatrice.

I temi per la prima edizione 2019 del Premio «Maestro Severino – Giovani talenti letterari» sono:

1) Roma
2) Migrazioni
3) Mistero

I componimenti, in formato elettronico pdf, dovranno essere fatti pervenire in allegato all’indirizzo di posta: redazione@mangialibri.com entro e non oltre le ore 12.00 del 20 settembre 2019.

Non saranno ammessi gli elaborati pervenuti oltre la data indicata o privi dei seguenti requisiti di ammissione:

1. Nell’oggetto della mail deve essere specificato: «Premio Maestro Severino – Giovani talenti letterari», mentre nel testo della mail dovranno essere riportati i contatti del partecipante (nome, cognome, data di nascita, città, telefono ed email);

2. Gli elaborati proposti, in forma di racconto breve, dovranno essere inediti, originali e in lingua italiana, pena l’esclusione. Per inediti si intende elaborati mai pubblicati, in forma cartacea o digitale (e-book o su internet);

3. Non sono ammesse composizioni in versi;

4. L’autore garantisce la paternità dell’opera inviata e ne è responsabile diretto ed esclusivo. Contestualmente all’invio, si dichiara di accettare la liberatoria alla pubblicazione del testo senza contropartita di natura economica o di alcun genere. La proprietà letteraria, materiale ed intellettuale dell’opera rimane in carico allo scrittore che è naturalmente libero, dopo il concorso, di farne l’uso che riterrà più opportuno. All’atto dell’invio si fornisce anche il consenso al trattamento dei propri dati personali, al solo fine di permettere il corretto svolgimento delle fasi di selezione del Concorso, nel rispetto del decreto legislativo 196/2003.

Sono esclusi dal Concorso tutti gli elaborati con contenuti offensivi della dignità delle persone.

Seconda fase – La doppia giuria

Tutti i lavori pervenuti saranno valutati da una giuria selezionata tra gli iscritti alla piattaforma online “Mangialibri” – www.mangialibri.com – il sito per lettori più seguito in Italia, da oltre dieci anni punto di riferimento per tutti gli appassionati di letteratura, in particolare i più giovani.

Tutte le opere troveranno riconoscimento e diffusione sul sito www.mangialibri.com, che provvederà a offrire visibilità al Premio mediante i social network e apposita newsletter.

Compito dei “Mangialibri” sarà quello di individuare i 5 racconti finalisti, entro il 30 settembre 2019. Tra i 5 finalisti verrà scelto il vincitore da una Giuria di qualità del Premio «Maestro Severino – Giovani Talenti Letterari».

La Giuria di qualità per l’edizione 2019 sarà composta da:

1) Rosella Postorino (coordinatrice)
2) Antonella Lattanzi
3) Nadia Terranova
3) Simona Vinci
4) Giovanni Ricciardi
5) David Frati
6) Emanuela Turchetti

La Giuria utilizzerà i seguenti criteri di valutazione:

1. Originalità dell’idea
2. Qualità della scrittura
3. Attinenza al tema proposto

Coerentemente con questi principi, il verdetto della Giuria sarà da intendersi come insindacabile giudizio e sarà pronunciato nella cerimonia di premiazione del concorso prevista  per  venerdì  25  ottobre 2019, evento durante il quale verranno resi noti i cinque lavori finalisti e tra questi il vincitore del premio.

Premio del Concorso

Al primo classificato verrà assegnato un riconoscimento da parte di CoopCulture e Fondazione Elena e Claudio Cerasi

I 5 testi finalisti saranno pubblicati in un volume che porterà come titolo quello del componimento vincitore con la dizione “ed altri racconti”.

Il volume avrà la possibilità di essere presentato in occasione della edizione 2020 di “Libri Come – Festa del Libro e della Letteratura” di Roma.

Scarica il bando in PDF