venerdì 14 dicembre, ore 18.30

È la saga letteraria degli ultimi anni, L’amica geniale, un caso editoriale il libro, un mistero la sua scrittrice “invisibile” che ha travolto milioni di lettori in tutto il mondo e, ultimamente, ne ha inchiodati altri milioni sul divano di fronte alla serie tv di Saverio Costanzo in onda su Rai 1.

Ma se Elena Ferrante non ha un volto – quantomeno non confermato – ha sicuramente una voce: quella della bravissima Anna Bonaiuto che ne ha letto per Emons Edizioni tutta la tetralogia in audiolibro, L’amica geniale, Storia del nuovo cognome, Storia di chi fugge e di chi resta, Storia della bambina perduta e che leggerà il libro per noi venerdì 14 dicembre.

L’intensità espressiva di Bonaiuto pennella le avventure di Elena e Lila – le giovani protagoniste, cresciute in un rione della periferia di Napoli – ci prende per mano e ci conduce nel mondo di Elena Ferrante, in un racconto quasi ossessivo di storie di donne, plasmate, distorte e talvolta distrutte dalla realtà che le circonda, più spesso ancora dagli uomini. Sullo sfondo, tra una folla di personaggi minori, scorre la storia del nostro Paese dagli anni ’50 a oggi.

Sala delle Sculture

Modalità di partecipazione
Ingresso libero fino ad esaurimento posti